Da Piazza Giotto a Parigi…

Là dove si consumano furti giorno dopo giorno, le ragazze si prostituiscono per qualche spicciolo e i turisti si mescolano con i delinquenti dal coltellino facile, sorge una delle Chiese più belle di Parigi.

Non è la sua architettura, la sua modernità classica, a renderla così unica. Il suo splendore sta proprio nel fatto che il Sacro Cuore di Gesù viene adorato e glorificato in uno dei quartieri più malfamati di Parigi.

Gesù si manifesta nei luoghi più impensabili. Quei posti che noi diciamo “lontani da Dio” sono invece le nicchie dove si nasconde il seme della fede.
Una Terra Santa spoglia e povera o posti miseri come Međugorje: lì c’è Dio.

Ed è qui a Montmartre, con i mendicanti lungo la via e i pittori che con il pennello danno libero sfogo ai loro talenti.

Le Christ, mon Ami Jésus, est près de moi pendant ces jours parisiens.

Mi sento a casa dovunque c’è Lui. Mi sento nel mio quartiere ad Arezzo, in Piazza Giotto, con il Sacro Cuore di Gesù dove sono stata battezzata, dove ho ricevuto la Comunione e poi la Cresima. Nella Chiesa di Don Angelo, che è la Chiesa dove ho conosciuto la fede, per poi perderla… Mi sento nella mia nuova Chiesa, a Santa Maria delle Grazie, dove con la musica e i bambini ho trovato quello che volevo nascondere dentro di me per la paura. Nella mia nuova Chiesa-Casa ho trovato la forza di togliere ogni sovrastruttura logica e razionale. Ho trovato semplicemente il Sacro Cuore di Gesù…

Advertisements

La spedizione Montagni-Vanni

La famiglia Montagni-Vanni in arrivo dal ridente paesino di Foiano della Chiana nella metropoli fredda e magica di Parigi.
Un 82enne amoreux dal fascino eterno e la furbizia nell’anima (e il fisico assolutamente prestante, visti i chilometri macinati e il volo nell’apparecchio).
Uno spirito curioso e solare racchiuso in una splendida e dolcissima ragazza.
E poi lui… l’uomo della mia vita 🙂

Grazie zi’ Velio, Beatrice e babbo “Montaigne” per il nostro weekend in famiglia!!!
Merci beaucoup!!!

This slideshow requires JavaScript.