And All I Need

San Giovanni Rotondo, 19-20-21 Ottobre 2012

Foto di  CHIARA GUALDANI


La musica, in tutte le sue forme, con tutti i suoi stili, con tutte le sue voci, è la colonna sonora della mia vita.
La musica è la mia preghiera.
E questa canzone è nel mio cuore adesso, viaggio dopo viaggio verso l’amore, là dove l’Amore c’è già 🙂

God knows the things I’d do for you…  and I’ll be speaking to your heart… cause it’s not hard to turn somebody into a dream and then a dream into someone… and all I need is to find out  who you are… is to find out why you hide cause I was sure that it was you and what I saw then was your heart… your heart… your heart…

BUon Natale & BUon 2012!

La BU augura ai suoi pochi lettori un BUonissimo Natale e un altrettanto BUon Anno Nuovo.
Questo qua sotto è il Presepe che hanno fatto i miei/nostri (le catechiste vere e serie sono le splendide Laura e Lorella!) bimbi del I anno di Catechismo di Santa Maria delle Grazie: 
Alessandro, Alessia, Elena, Filippo, Francesca, Francesco, Leonardo, Luca, Matilde, Simone Valentina.


Auguri a tutti loro: undici bimbi che hanno reso queste ultime settimane del mio 2011 un po’ più leggere.
Strano come tutto in un modo o nell’altro trovi un senso, un fil rouge…
Otto anni fa, quando questi bambini nascevano, mia mamma subiva il primo intervento.
Avevo 17 anni e di botto il mondo è cambiato. Ho iniziato ad avere paura. Una paura folle, che mi ha allontanato da tutti, da Dio in primis. Quando questi bambini venivano battezzati, io ero in preda al panico. Ho sempre dormito nel lettone con la mamma e dopo che si è ammalata ho cominciato a svegliarmi la notte, mi avvicinavo al suo volto per sentire se respirava bene. Ora, quando sono ad Arezzo, dormo con mia sorella più piccola nel lettone. E ancora mi sveglio e cerco maman…
Non è stato facile… Questi 8 anni sono stati duri. Anni passati a preparare gli esami in sala d’aspetto dell’ospedale mentre mia mamma faceva la chemio. A non festeggiare nulla, perché non avevo voglia di ridere, di scherzare, di vivere, fondamentalmente… A vedere che tutti intorno a me vivevano i loro vent’anni e io mi chiudevo nel mio dolore.
Questi undici bambini mi stanno aiutando a voler bene, in maniera ingenua e senza timori. Sto imparando a sciogliermi, addirittura ad abbracciare, io che sono così ruvida :-p
Piano piano sto recuperando la voglia di giocare, di essere spensierata.
Ho voglia di vivere adesso, di non lasciarmi più sopraffare dalla negatività… Ho l’esempio di mia mamma a farmi da guida.

HO IL DOVERE DI RICERCARE L’AMORE E LA SERENITÀ.

Forse la BU sta davvero cambiando… Forse sono finiti i tempi bui… Forse ci saranno momenti ancora più difficili di questo, ma ho la certezza ora di avere la mia Luce.

E in pieno stile BU, ecco una canzone per augurarvi uno splendido 2012, senza più paure!

LOVE IS REQUITED
So the day has finally come
With my past I’ve drawn the sum
And I’m glad I’m moving on
Lost in un-returning time
Let the winter chill my prime
But I’m done, I’m moving on
Looking back can help you through
But I wonder if that’s true
I don’t wanna have to stake it
Maybe sorrow is my gain
And I’m learning from the pain
But I’m ready to move on
Coz the moment’s high
And my tears have dried
And I feel
Show myself in flame and steel
Coz the moment’s nigh
And I’m out to try
This is real
Clad myself in flame and steel
Yeah, you’ll be invited
If you’re willing to show your hand
Love is requited
Yeah, you’ll be invited
If you’re willing to show your hand
Love is requited
Lost in un-returning time
Let the winter chill my prime
But I’m done, I’m moving on
Maybe sorrow is my gain
And I’m learning from the pain
But I’m ready to move on
Coz the moment’s high
And my tears have dried
And I feel
Show myself in flame and steel
Coz the moment’s nigh
And I’m out to try
This is real
Clad myself in flame and steel
Yeah, you’ll be invited
If you’re willing to show your hand
Love is requited
Yeah, you’ll be invited
If you’re willing to show your hand
Love is requited
L’AMORE È CONTRACCAMBIATO
E così il giorno è finalmente arrivato
Ho fatto i conti con il mio passato
E sono felice di essere riuscita ad andare avanti
Persa in un tempo senza ritorno
Lascio che l’inverno congeli la mia giovinezza
Ma ne ho abbastanza, sto andando avanti
Guardare indietro ti può aiutare
Ma mi chiedo se questo è vero
Non vorrei dover rischiare
Forse il dispiacere è quel che ho guadagnato
E sto imparando dal dolore
Ma sono pronta ad andare avanti
Perché è il momento giusto
Le mie lacrime si sono asciugate
E sento
Mostro me stessa in fiamme e acciaio
Perché il momento è vicino
E sono fuori per provare
Che questo è reale
Vesto me stessa di fiamme e acciaio
Sì, sarai invitato
Se vorrai mostrare la tua mano
L’amore è contraccambiato
Persa in un tempo senza ritorno
Lascio che l’inverno congeli la mia giovinezza
Ma ne ho abbastanza, sto andando avanti
Guardare indietro ti può aiutare
Ma mi chiedo se questo è vero
Non vorrei dover rischiare
Forse il dispiacere è quel che ho guadagnato
E sto imparando dal dolore
Ma sono pronta ad andare avanti
Perché è il momento giusto
Le mie lacrime si sono asciugate
E sento
Mostro me stessa in fiamme e acciaio
Perché il momento è vicino
E sono fuori per provare
Che questo è reale
Vesto me stessa di fiamme e acciaio
Sì, sarai invitato
Se vorrai mostrare la tua mano
L’amore è contraccambiato