And All I Need

San Giovanni Rotondo, 19-20-21 Ottobre 2012

Foto di  CHIARA GUALDANI


La musica, in tutte le sue forme, con tutti i suoi stili, con tutte le sue voci, è la colonna sonora della mia vita.
La musica è la mia preghiera.
E questa canzone è nel mio cuore adesso, viaggio dopo viaggio verso l’amore, là dove l’Amore c’è già 🙂

God knows the things I’d do for you…  and I’ll be speaking to your heart… cause it’s not hard to turn somebody into a dream and then a dream into someone… and all I need is to find out  who you are… is to find out why you hide cause I was sure that it was you and what I saw then was your heart… your heart… your heart…
Advertisements

C’è solo una cosa da fare…

Costruire la propria serenità giorno per giorno. E scoprire la spensieratezza di un’infanzia non proprio ordinaria e di un’adolescenza atipica che ormai sono scivolate via.

C’è solo una cosa da fare adesso, dopo tutta la fatica del mio percorso: vivere il presente. Farlo con la speranza che prima o poi le cose cambieranno.

Cantare, sempre e comunque. Condividere l’amore per la musica con i più piccoli. Spugne che una volta strette tra le mani rilasciano più di quanto tu hai potuto dare loro.

Vivo il presente con uno sguardo al futuro. Prego e spero. Semplicemente vivo.

Music Italy Show (Bologna)

Domenica 16 Maggio, Paola Tacconi e Marilena Fracassi hanno presentato al Music Italy Show di Bologna il loro libro: Step by Step tra le Note. Metodo Graduale per l’apprendimento del solfeggio.

Questo libro unisce ben tre passioni fondamentali nell mia vita: la musica (ovviamente), il linguaggio e i bambini. Ho iniziato a suonare il pianoforte solo sei mesi fa dopo anni (atroci) di chitarra classica, ma, nonostante le mie abituali e proverbiali crisi -“non sono capace”, “oddio, ma chi me l’ha fatto fare”, “a 24 anni non si può iniziare a suonare uno strumento nuovo” ecc. ecc.- sono contentissima di aver intrapreso questo percorso. Anche perché mi ha dato la possibilità di conoscere la Paola, una bellissima (anche fisicamente, ammazza!) persona da cui sto apprendendo davvero tanto, anche al di là dagli spartiti.
Step By Step tra le Note è un esempio lampante della necessità di incrementare gli studi relativi al linguaggio e alla musica. Da questo libro ho tratto spunto per la sezione “Music Time” del mio esperimento. Sperando (pregate per me!) che ripartano le borse di dottorato o che qualche ente privato finanzi il mio progetto di ricerca, il mio obiettivo “professionale” è quello di approfondire l’analisi delle correlazioni tra musica e linguaggio, a livello di processi di apprendimento e di substrati cerebrali coinvolti.
Al di là di quelle che vengono definite pseudo-scienze come la musicoterapia o l’etnomusicologia, scienziati e ricercatori hanno comprovato l’importanza della musica nella cura dei disturbi dell’apprendimento, quali, ad esempio, la dislessia.
Insomma, speriamo che questo libro abbia il successo che merita, visto il grande contributo che dà all’insegnamento della musica nell’età evolutiva.

This slideshow requires JavaScript.

Singing

non riesco a non cercare il suono
dietro un armadio, in garage, nel bagno
nell’atrio di un negozio chiuso
cerco gli echi ovunque
la mia voce che dalle corde vocali ritorna in gola
non ce la faccio a smettere di cantare
è parte di me, per quanto agli altri e a me stessa possa fare schifo la mia voce…

non so andare a tempo?
non sarò mai nessuno?
devo smettere di farmi distruggere dagli altri
non vi devo lasciare il lusso di ferirmi ancora
di portarmi all’autolesionismo
non esistete più per me
non cercatemi, non vi rispondo